Panverso

Tempo fa feci un sogno.

Sognai un mio amico vestito come un jainista che suonava un flauto, un prato di fiori profumati, un ponticello e un mondo altro in cui si ergeva una collina sulla quale era costruita una torre altissima dentro cui viveva e regnava un tiranno di nome Virus; sognai che io e il mio amico partivamo per sconfiggerlo e che un suo soldato -da una feritoia o da dietro un albero- mi feriva con una freccia al tallone -proprio come Achille.

Non avevo ancora visto/letto Il Signore degli Anelli, non avevo ancora scoperto le opere di Alan Moore e Neil Gaiman, forse avevo già visto -e magari anche da poco- Troy; sta di fatto che questo sogno rimase latente per anni nel mio inconscio finché capii che era troppo completo e delineato per essere solo una coincidenza -Robert L. Stevenson scrisse in Un capitolo sui sogni che lui le storie le sognava e poi le scriveva, perché così funzionava la sua mente. E così, dopo anni di latenza e dopo aver visto troppi film della Marvel (e letto relativi fumetti) e dopo aver letto e riletto Moore ma soprattutto Gaiman, ho scritto la storia del flautista jainista, di Virus sulla sua torre e di tutti gli altri personaggi.

 

Panverso

Annunci
Panverso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...