Atlantide

Venezia

che galleggia

vanitosa

e timida

affondata

sui canali,

Venezia

appoggiata

alla laguna

come una nave

arenata;

Venezia

vista da Burano,

diva del cinema

serenata

porto lontano,

Venezia

pezzo di luna.

 

Voglio

camminare

per Venezia,

fra le brume

e le calli,

incontrare

Corto Maltese

che parla

coi gatti

ed Hemingway

seduto all’Harry’s Bar

che scrive

d’amore;

voglio

conquistare

le donne

di Venezia

come fossi

Casanova,

mascherarmi

a carnevale

su una gondola

al tramonto

e sedermi

in una corte

silenziosa

ad ascoltare

il crepitare

della sera.

 

Le barche

dipingono

Venezia,

le luci

del mare

la imperlano

come orecchini

e collane;

Venezia

Venezia

città

triste,

isole

lontane.

 

Atlantide

Annunci
Atlantide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...